Trekking in Puglia - Salento E

Sabato 18 settembre 2021
Sabato 25 settembre 2021 

Tipo attività: Escursione Semplice
Sezione di Vicenza
Responsabile: Lucia Savio - Valeria Scambi



Programma



Da sabato 18 a sabato 25 settembre 2021
Trekking in Puglia    SALENTO…terra del sole, del mare e del vento!

Descrizione
La Puglia è notoriamente la regione più pianeggiante e meno boscosa d’Italia, quella dove il visitatore viene in cerca di un bel mare, di affascinanti centri storici, di buona cucina, dei trulli e delle cattedrali romaniche, ma dove non si aspetta di trovare angoli di natura incontaminata e selvaggia, ambienti naturali inconsueti ed altri dove natura, storia e monumenti si concentrano in pochi chilometri. D’altro canto la maggior parte di questi luoghi sono sconosciuti ai più perché localizzati fuori dai consueti itinerari turistici, in ambienti insoliti e per lo più raggiungibili solo a piedi. Litinerario proposto ci porta nel cuore del Parco Naturale Regionale Costa di Otranto – Santa Maria di Leuca e Bosco di Tricase. Quest’area racchiude un patrimonio architettonico, culturale e ambientale di grandissimo pregio: la sua struttura geologica regala, infatti, oltre a paesaggi mozzafiato, caratterizzati dalla presenza di falesie e prati, sorprendenti testimonianze di un passato che si perde nella preistoria. Il percorso presenta caratteristiche differenti: si snoda per alcuni tratti a strapiombo su un mare azzurrissimo, costeggia i tipici sentieri delimitati dai muretti a secco, le vie del sale, i suggestivi canaloni trasversali alla linea di costa ed in alcuni punti vecchi tratturi di campagna. In tale area l’habitat rupestre si presenta particolarmente esteso con unincredibile concentrazione di endemismi botanici di rara bellezza. Il tratto che va da Otranto a Santa Maria di Leuca è orlato di torri d'avvistamento risalenti al XVI secolo e fari costieri. L’architettura rupestre e le colture agrarie tradizionali, delineano un paesaggio costiero ricco di suggestione. Gli oliveti terrazzati coprono gran parte della superficie agricola interna al perimetro del Parco. I labirinti di muretti a secco definiscono questo paesaggio che trova nella pietra e nelle rocce calcaree la sua massima espressione. Anche la millenaria frequentazione antropica trova per queste vie straordinarie testimonianze: è il caso delle grotte marine presenti su questo tratto di costa come la grotta Zinzulusa e Romanelli a Castro, la grotta delle Prazziche a Marina di Novaglie e la grotta dei Cervi a Porto Badisco, un luogo di culto preistorico unico nel suo genere in tutta Europa, con uno straordinario repertorio di pittogrammi. Non sarà poi raro imbattersi nelle tracce di un passato più prossimo: pajare, masserie fortificate e torri dominanti il paesaggio, sino alle splendide ville nobiliari che tradiscono, nei loro multiformi stili, la vocazione di quest’area e la sua importanza strategica, da sempre crocevia di civiltà.

Durata del Trekking: 8 giorni/7 notti.
Anno: 2021  da sabato 18 a sabato 25 settembre 2021
Numero partecipanti: massimo 30
Viaggio: arrivo/partenza a/da Aeroporto di Brindisi.
Soggiorno: Hotel e B&B
Tipologia E: non è richiesta una preparazione escursionistica da esperti.

Programma
1° giorno: LECCE, CAPITALE BAROCCA DEL SALENTO
Arrivo all’aeroporto di Brindisi. Incontro con la Guida e visita del centro storico di Lecce, tra le chiese barocche, il duomo, gli anfiteatri di origine romana, il castello di Carlo V, le botteghe artigiane di carta pesta e i palazzi baronali.
Sistemazione in hotel. Cena e pernottamento a Lecce.

2° giorno: TREKKING ALIMINI. Da Torre dell’Orso alla Baia dei Turchi
Prima colazione e trasferimento a Torre dell’Orso (45’). Escursione a piedi lungo il litorale. All’inizio del nostro percorso si potranno ammirare i faraglioni “Le Due Sorelle” situati sul versante nord del villaggio di Torre Sant’Andrea. Noteremo cavità, grotte, piccole insenature. Cammineremo fino alla pineta di Frassanito che arriva in prossimità dei laghi Alimini. I laghi Alimini sono due specchi d'acqua che si trovano ad una manciata di km da Otranto; l'etimologia del loro nome è da ricercarsi nel termine greco limne cioè stagno; fanno parte dell'Oasi protetta dei Laghi Alimini e rappresentano uno dei siti naturali più incontaminati e preziosi del Salento. Dopo la sosta bagno, nelle limpide acque del Mar Adriatico, continueremo il nostro percorso a piedi per poi concludere nelle vicinanze della famosa Baia dei Turchi. Trasferimento (10’) a Otranto.
Sistemazione in b&b. Cena e pernottamento ad Otranto.
Località di partenza: Torre dell’Orso
Località di arrivo: Baia dei Turchi
Lunghezza del percorso: 12 Km
Tempo di percorrenza: 6 ore

3° giorno. Giurdignano: IL GIARDINO MEGALITICO.
Prima colazione e trasferimento (15’) a Giurdignano alla scoperta del cosiddetto Giardino Megalitico. Presenti in Spagna, Francia ed Inghilterra e assenti in Italia tranne che in Puglia, i monumenti megalitici sono più numerosi nella provincia di Lecce e all'interno di questa il maggior numero si trova nel territorio di Giurdignano. Si camminerà nella meravigliosa campagna tra Giurdignano e Giuggianello, tra uliveti secolari, dove sono conservati 7 dolmen e 14 menhir che fanno di questo paese di neanche duemila abitanti la capitale italiana del fenomeno megalitico. Rientro ad Otranto (15’). Nel pomeriggio visita del centro storico di Otranto e della magnifica cattedrale che contiene il mosaico “L’albero della vita”. Cena e pernottamento ad Otranto.
Località di partenza/arrivo: Giurdignano (percorso ad anello)
Lunghezza del percorso: 13 Km
Tempo di percorrenza: 6 ore

4° giorno: OTRANTO PORTA D’ORIENTE.
Dopo la colazione, partenza a piedi direttamente dal B&B. Attraverseremo il centro storico di Otranto e ci dirigeremo a Torre del Serpe, per poi giungere in un ambiente spettacolare ed unico: un laghetto all’interno di una vecchia cava di bauxite. Un luogo magico e suggestivo; tutto intorno il lago, la terra colorata dalla presenza dominante del minerale, appare di un colore rosso intenso e mette ancora di più in risalto il verde brillante delle acque stagnanti, nonché il colore intenso della vegetazione circostante. A questo punto ci dirigeremo alla volta del Faro della Palascia, il punto più orientale d’Italia. Dopo la pausa pranzo continueremo il nostro trekking visitando la bellissima Masseria Cippano e proseguiremo fino a Torre Sant’Emiliano per poi arrivare alla baia di Enea, la baia di Porto Badisco, che custodisce uno dei più importanti tesori della storia salentina: la Grotta dei Cervi. Dopo la sosta per un bagno rigenerante nelle splendide acque della baia, transfert di ritorno ad Otranto (15’). Tempo libero. Cena e pernottamento ad Otranto.
Località di partenza: Otranto
Località di arrivo: Porto Badisco
Lunghezza del percorso: 15 Km
Tempo di percorrenza: 7 ore
Dislivello: trascurabile

5° giorno. LE VIE DEL SALE E LE GROTTE CIPOLLIANE.
Prima colazione e trasferimento in minibus (1h) all’imbocco del sentiero “Vie del Sale”; questi antichi tratturi venivano utilizzati per risalire dalla costa dove, fin da epoche antiche, i corsanesi erano dediti alla produzione ed al contrabbando del sale. Proseguiremo verso Marina di Novaglie per la pausa bagno e pranzo. Continueremo il nostro trekking verso le maestose Grotte delle Cipolliane, fino ad arrivare alla località “Ciolo”, che con le sue pareti strapiombanti è il regno dei climbers salentini e non solo. Dal “ciolo” trasferimento in minibus (10’) a Santa Maria di Leuca, de Finibus Terrae, l’incontro dei due mari, e antica meta dei pellegrini che si imbarcavano per la Terra Santa. Successivamente trasferimento (40’) a Gallipoli. Sistemazione in Hotel. Cena e pernottamento a Gallipoli.
Località di partenza: Marina di Corsano
Località di arrivo: Ponte Ciolo
Lunghezza del percorso: 9 Km
Tempo di percorrenza: 5 ore

6° giorno: PARCO NATURALE REGIONALE DI PUNTA PIZZO 
Dopo la colazione, trasferimento in minibus (15’) presso la baia di Punta Pizzo. Il trekking odierno ci vedrà attraversare il Parco Naturale Regionale Litorale di Punta Pizzo e isola di Sant’Andrea. Il litorale di Punta Pizzo comprende ambienti peculiari, composti da macchia mediterranea, pseudo-steppe mediterranee ed ambienti umidi e acquitrinosi. Molto ricco il patrimonio vegetale con piante di corbezzolo, erica arborea, ginestra spinosa, mirto, lentisco, asparago spinoso, rosmarino e timo. Nel punto più alto del parco si può ammirare la torre borbonica eretta a difesa delle coste salentine e godere della sosta bagno con panorama mozzafiato sulla baia di Gallipoli. Alla fine dell’escursione transfer di rientro (15’) a Gallipoli, visita del centro storico e del mercato del pesce. Il mercato del pesce di Gallipoli è uno dei più caratteristici di tutto il Salento ed è apprezzato e visitato non solo dagli intenditori e i ristoratori della zona, ma anche dai semplici turisti. Cena e pernottamento a Gallipoli.
Località di partenza: Punta Pizzo
Località di arrivo: Punta della Suina
Lunghezza del percorso: 10 Km
Tempo di percorrenza: 5 ore


7° giorno: PORTO SELVAGGIO
Prima colazione e transfert di 20’ a Porto Selvaggio. Il Parco Naturale Regionale di Porto Selvaggio è una delle prime aree protette di Puglia ed è situato lungo la costa Jonica. Percorreremo ambienti ricchi di scenari aperti sul mare, tra alte falesie, splendide calette, pinete e rigogliosa macchia mediterranea, senza trascurare le numerose specie di orchidee di rara bellezza e in alcuni casi endemiche della Puglia. E’ questo uno dei litorali più puliti d’Italia, il quale ha ripetutamente ricevuto il riconoscimento delle 5 vele per le sue acque cristalline. Porto Selvaggio oltre ad essere un’area di rilevante valore naturalistico e paesaggistico, rappresenta una zona di straordinario interesse archeologico. La baia di Uluzzo, ubicata all’interno del parco custodisce infatti un insediamento preistorico conosciuto a livello europeo (giacimento della grotta del cavallo). A fine escursione, ma non prima, di un bagno rigenerante nelle fresche acque della baia di Porto Selvaggio trasferimento a Lecce (45’). Sistemazione in Hotel. Tempo libero. Cena e a seguire…. Pizzica!! Pernottamento a Lecce.
Località di partenza: Torre dell’Alto
Località di arrivo: Villa Tafuri
Lunghezza del percorso: 10 Km
Tempo di percorrenza: 6 ore
Dislivello: trascurabile

8° giorno: Partenza
Prima colazione e transfert alla stazione di Lecce o all’aeroporto di Brindisi. Partenza.

Cosa Portare (indispensabile): scarponcini da trekking; zaino anche di tipo scolastico poiché il bagaglio sarà trasportato dall’organizzazione durante tutti i transfert da una struttura ricettiva all’altra; pronto soccorso personale; borraccia o bottiglia da minimo 1 litro; mantellina e/o ombrello tascabile per eventuale pioggia; costume e tutto il necessario per i bagni al mare.

La quota comprende:

  • Vitto:
  • Numero 7 cene a base di prodotti tipici con vino della casa ed acqua inclusi;
  • Tutte le prime colazioni;
  • Numero 6 pranzi al sacco per le escursioni giornaliere a partire dal 2° giorno fino al 7° giorno;
  • Alloggio in camere doppie (letti muniti di asciugamani, lenzuola e coperte);
  • Guida associata all’AIGAE sempre al seguito;
  • Mezzi adeguati per tutti i transfert di persone e bagagli previsti nel programma, con autista e carburante compresi.

La quota non comprende:
  • Polizza medico-bagaglio;
  • I pranzi e/o pranzi al sacco del primo (arrivo) e ultimo giorno (partenza);
  • Visita guidata frantoio ipogeo e cripta bizantina San Salvatore (facoltativa la visita, costo di € 3,00 a persona);
  • Guide turistiche, dove eventualmente richieste e/o previste, per visita a Monumenti, musei, ecc.;
  • Biglietti ingresso Musei, Monumenti, Grotte ecc.;
  • Bibite extra durante i pasti;
  • Supplemento per eventuali camere singole (limitatissima la disponibilità e da valutare in base al numero dei partecipanti).
  • Tutto quanto non espressamente citato alla voce “La quota comprende”.
  • Eventuali tasse di soggiorno dove e se previste;


Opzionale: è possibile stipulare l’assicurazione per l’annullamento/rinuncia al viaggio con
Allianz – Globy Giallo “all risk” Plus con costo pari al 5,9% del totale del viaggio.

Per informazioni:
CAPOGITA:        Lucia Savio cell. 347 7505583  Valeria Scambi cell. 338 8673968      
 

 
Questo sito utilizza i cookies: per continuare a navigare sul sito è necessario accettarne l'utilizzo. Per ulteriori info leggi qui.
This site uses cookies: to keep on browsing you must accept them. For more info click here (italian only).