Sezione di Genova



M. Tardia
26/11/2017



I due Tardia, Levante (878 m) e Ponente (928 m), alle spalle di Vesima, si affacciano sul mare con ampie vedute sulla costa e presentano fianchi dirupati e creste rocciose. In particolare la Rocca di Erxo, Erju in ligure, è caratterizzata da due creste rocciose discontinue e da ripidi pendii erbosi; sulla più orientale delle due creste recentemente è stata attrezzata la via Ni.Pa che alterna passaggi discretamente impegnativi con gli scarponi, a tratti di raccordo dove si cammina. Via interamente bollata, termina al Riparo “Ai belli venti” (899 m), di poco discosto dalla cima, dove di trova il libro di vetta.

Punto di partenza è l’area pic-nic di Curlo (292 m), presso Arenzano, raggiungibile dal casello autostradale con direzione Cogoleto, toccando la frazione Terralba; da qui una stretta strada asfaltata con ripida salita e alcuni tornanti conduce all’area pic-nic di Curlo.

Dal parcheggio in circa un’ora e mezza di cammino si arriva all’attacco della via, toccando dopo 40’ il pittoresco Rifugio Scarpeggìn (570 m). L’arrampicata, dopo un primo risalto di III+, diventa discontinua; un ultimo tratto, prima della vetta, può essere superato per il canale centrale (II+/III-), oppure per la parete di destra (IV/IV+). La discesa, tutta per sentiero, tocca il Passo della Gavetta (717 m), fino ad incontrare il tratto percorso in salita. Complessivamente il dislivello di salita è circa 700 m per un tempo di circa 3 ore e mezza. Maggiori dettagli in sede.

Per ulteriori informazioni: Giacomo Demontis (349.1390636)